Salutate la "tassa sul cinema"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Salutate la "tassa sul cinema"

Messaggio Da Kla32 il Ven Feb 11, 2011 11:46 pm

Da Luglio andare al cinema costerà un euro in più



Andare al cinema, da luglio, costerà di più: un euro precisamente. È questo uno degli emandamenti del decreto milleproroghe proposto dal governo. La cifra verrà aggiunta al costo del normale biglietto e sarà incassata direttamente dallo stato per coprire i costi delle agevolazioni economiche per alcune produzioni cinematografiche. Gli unici esclusi da questa vera e propria tassa sul cinema saranno solamente le proiezioni cinematografiche che avverranno nella parrocchie e nelle comunità ecclesiastiche.
Questa manovra, che sarà attiva dal primo luglio di quest’anno e avrà termine il 31 dicembre 2013, dovrebbe portare nelle casse statali un ammontare complessivo superiore ai 120 milioni di euro. Intanto, le associazioni dei consumatori promettono di scendere sul campo per protestare e ci si chiede se questo emendamento non avrà l’effetto contrario di allontanare le persone dalle sale cinematografiche, le quali, spesso e volentieri propongono gia prezzi di biglietti particolarmente alti (si pensi ad esempio alle proiezioni durante i weekend o a quelle di film in 3D).


Ora io non voglio fare la ligure-taccagna-braccino-corto che si lamenta di sborsare un euro in più. Tutto sommato esistono problemi più corposi, e non è quell'euro in più che mi manderà sul lastrico. Ma ci sono due punti che vorrei argomentare insieme a voi:

1) Le "agevolazioni economiche per alcune produzioni cinematografiche"; il cinema è il mio tempio e riconosco senza riserve che riuscire a promuoverlo e a farlo crescere è di grande importanza, ma anche sostenendo tutto questo, io non riesco a capire perché mai lo stato con i soldi dei cittadini dovrebbe prendere l'iniziativa di promuovere alcune produzioni cinematografiche (ben sapendo che il cinema italiano che funziona e che di conseguenza viene promosso in linea di massima rasenta il ridicolo) a sfavore di altre e senza interpellare i veri produttori che a questo punto siamo diventati noi. Al cittadino contribuente che odia il cinema e che frequenta soltanto i teatri, ad esempio, come glielo spieghi che i suoi soldi hanno finanziato quello che per lui rappresenta la tomba della cultura?

2) L'intenzione segreta è per caso quella di dare il colpo di grazia all'industria cinematografica?
Il pienone in sala è già di per sé un evento straordinario, che vedi succedere tipo solo quando esce Harry Potter oppure giusto un paio di altre volte nel corso dell'anno (parlo per quello che vedo qui: magari nelle metropoli le proporzioni sono diverse, ma calcoliamo comunque che in una grande città vivono anche molte più persone). La crisi non c'è per finta, quindi è ovvio che la gente tagli su quelli che non sono beni di prima necessità, perciò è comprensibile e ovvio che questi siano i numeri: uno spettacolo qui costa sette euro al venerdì, mentre un film in 3D arriva tranquillamente ai 10/15 (soprattutto a San Remo se ne fregano proprio, certi prezzi lievitano in modo spaventoso all'Ariston). Ieri parlavo con il mio prof che mi ha detto che è costretto a procurarsi i film per vie traverse (che non sto a spiegarvi ma le conosciamo bene tutti) perché non riesce a permettersi di andare al cinema.
Ora io dico: quell'euro per fortuna a me non cambia un gran che, ma come puoi pretendere che gente come il mio professore accetti a braccia aperte questa assurda tassa senza battere ciglio? È ovvio che i frequentatori delle sale diminuiranno ancora, e conseguentemente diminuiranno anche le entrate per tutti e i cinema chiuderanno e per logica in teoria la cinematografia dovrebbe crollare.
E io che l'altro giorno mi lamentavo del mercato ostruzionistico-qualunquista che lascia entrare i titoli più commerciabili sbattendo la porta in faccia a tante perle completamente sconosciute. Ma finché il problema con cui confrontarsi erano la Siae e le case di produzione svogliate o squattrinate era un conto.. ora che ci si mette il governo a chiedere il pizzo al cinema penso che più in basso non potremmo cadere.

ITALIA!
L'unico paese al mondo con la tassa sul cinema!


Siamo la burla del pianeta.
avatar
Kla32
SemiDio
SemiDio

Femminile
Numero di messaggi : 1020
Età : 23
Località : La penisola che c'è
Data d'iscrizione : 27.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.studiocontrasto.com/privodisenso/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salutate la "tassa sul cinema"

Messaggio Da Darksanachan il Sab Feb 12, 2011 3:03 pm

Scandaloso.
E poi si lamentano se c'è la pirateria! -_- ormai la rapina vera e propria sta diventando l'andare al cinema...
questa tassa è ridicola quasi quanto la "tassa sulla barba" che c'era in Russia ai tempi degli zar!
avatar
Darksanachan
Primo Livello
Primo Livello

Femminile
Numero di messaggi : 227
Età : 30
Località : Italy
Data d'iscrizione : 09.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salutate la "tassa sul cinema"

Messaggio Da =paO= il Sab Feb 12, 2011 3:45 pm

Si è vero...Andare al cinema magari dopo una cena in pizzeria qui a Genova è una cosa da fare una volta al mese...E' diventato proibitivo... Infatti e purtroppo io mi affido a Megavideo per tutto .-.
avatar
=paO=
Divinità Capo di Skins Italian Forum
Divinità Capo di Skins Italian Forum

Femminile
Numero di messaggi : 2143
Età : 27
Località : Zena
Data d'iscrizione : 25.02.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/Paauli90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salutate la "tassa sul cinema"

Messaggio Da CiGNeTTa il Sab Feb 12, 2011 8:39 pm

come se quà a milano non costasse già la bellezza di 8.50 euro (per i film in 2D)!!!! è assurdo, comunque, e sono d'accordo con tutto quello che ha detto Kla. poi hanno un bel lamentarsi della pirateria, ma onestamente, perchè uno dovrebbe pagare 10 euro per vedere lo stesso film che può guardarsi comodamente a casa, per lo schermo più grande?!? ma per piacere!
avatar
CiGNeTTa
Divinità Capo di Skins Italian Forum
Divinità Capo di Skins Italian Forum

Femminile
Numero di messaggi : 1389
Età : 26
Località : milano
Data d'iscrizione : 22.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salutate la "tassa sul cinema"

Messaggio Da Kla32 il Sab Feb 12, 2011 9:31 pm

@Darksanachan
questa della tassa sulla barba non la sapevo.. ok che erano altri tempi, ma non so se ridere o piangere.. Ho sempre pensato che l'esecuzione illecita dello Zar fosse stata una barbarie esagerata, ma se cose come la tassa sulla barba erano la norma, non voglio pensare quante altre usanze e leggi assurde devono aver esasperato la popolazione.. (pur mantenendo le mie distanze dai fatti della rivoluzione d'ottobre)

@CiGNeTTa
beh ti posso dire che io provo un'emozione particolare a guardare un film in sala, ma mi rendo conto che per tutti può non essere così.
iTunes (un programma con uno store online per acquistare musica a prezzi più accessibili) è riuscita da poco a portare anche in Italia la sua sezione dedicata al cinema, non senza difficoltà. Dove praticamente puoi acquistare o noleggiare un film a costi veramente bassi, questo grazie al fatto che scaricando direttamente il file dalla rete spariscono i prezzi di inscatolamento, distribuzione e spedizione. Negli States poi c'è anche una sezione per le serie tv e poi sono fornitissimi.
Ovviamente la versione italiana è ancora poverissima e comunque iTunes in generale non gode esattamente di una fama molto vasta nel nostro paese.
Probabilmente non si riuscirà mai a trovare la soluzione definitiva, perché bene o male ci sarà sempre qualcuno a cui non starà bene pagare quei tre euro per guardare un film quando potrà farlo gratis, ma obiettivamente, volete dirmi davvero che se iTunes non fosse costantemente ostacolato (dal caro Berlusconi comunque, direttamente o indirettamente) non sarebbero ridotte tante spese senza che le case di produzione ne risentissero?
Cioè va beh forse dall'altra parte fallirebbero tutti i videonoleggi e i venditori di dvd.. però la crisi è crisi... e cercare soluzioni porta inevitabilmente a situazioni conflittuali, come la guerra, che viene sostenuta per dare lavoro a chi lavora nella produzione delle armi.. che è assurdo però da che parte si comincia per trovare un'alternativa per la sopravvivenza agli armaioli?
che gran casino..
avatar
Kla32
SemiDio
SemiDio

Femminile
Numero di messaggi : 1020
Età : 23
Località : La penisola che c'è
Data d'iscrizione : 27.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.studiocontrasto.com/privodisenso/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salutate la "tassa sul cinema"

Messaggio Da CiGNeTTa il Dom Feb 13, 2011 3:12 pm

kla, la mia non era una difesa della pirateria...anche a me piacerebbe guardare film legalmente, magari seduta comoda al cinema....solo che se devo sborsare 10 euro, anche per una normalissima commediola senza neanche l'ombra di effetti speciali, onestamente mi passa la voglia....a maggior ragione se scopro che il presso così alto è dovuto a tasse extra della beata minchia...
avatar
CiGNeTTa
Divinità Capo di Skins Italian Forum
Divinità Capo di Skins Italian Forum

Femminile
Numero di messaggi : 1389
Età : 26
Località : milano
Data d'iscrizione : 22.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salutate la "tassa sul cinema"

Messaggio Da Kla32 il Dom Feb 13, 2011 10:41 pm

No sì scusa non intendevo assolutamente accusarti di difendere la pirateria XD scusami non volevo essere scortese
avatar
Kla32
SemiDio
SemiDio

Femminile
Numero di messaggi : 1020
Età : 23
Località : La penisola che c'è
Data d'iscrizione : 27.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.studiocontrasto.com/privodisenso/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salutate la "tassa sul cinema"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum